RAI IN RIPRESA, PRIMO TRIMESTRE CHIUSO IN UTILE

Buoni risultati per la Rai, che segna una crescita rispetto agli scorsi anni.

Nonostante alcune spese di ristrutturazione, la rete televisiva italiana chiude il primo trimestre in utile e fa segnare a giugno un risultato operativo pari a 28,6 milioni (nello stesso periodo della passata stagione era a -115,2 milioni).

La ristrutturazione sta quindi funzionando e si sta verificando una netta inversione di tendenza rispetto alle passate gestioni, con chiusure di bilancio in profondo rosso. La ripresa si segnala anche dal punto di vista pubblicitario, con una crescita della quota di mercato Rai del 0,4%.

Tutto questo è stato agevolato da una serie di tagli agli sprechi che hanno portato nelle casse una liquidità che ha permesso persino degli investimenti per rafforzare i comparti fiction e cinema e per l’ammodernamento tecnologico (soprattutto la digitalizzazione).

Dal punto di vista dei contenuti, la Rai punterà non solo sull’informazione ma anche sull’intrattenimento, e in particolare sullo sport. La televisione di stato ha infatti investito 60 milioni di euro (parte in pubblicità) per riacquisire i diritti TV per le prossime Olimpiadi di Rio.

RAI IN RIPRESA, PRIMO TRIMESTRE CHIUSO IN UTILEultima modifica: 2013-09-18T18:42:05+02:00da apicardi
Reposta per primo quest’articolo